extraurbana secondaria

28 febbraio, 2011

Mariolino Ricoveri di Borgo Liverano (RA) (segno zodiacale del codice rosso) eran vent’anni che faceva l’infermiere al pronto soccorso.
quando andava in vacanza, le poche ferie che c’aveva, non prendeva mai la macchina: o, se proprio non ne poteva fare a meno, non prendeva mai l’autostrada.

dopo tutte quelle emergenze in corsia, diceva, non c’aveva nessuna voglia di viaggiare accanto a una corsia d’emergenza.


olfatti fini

25 dicembre, 2010

Nazario Setti di Pesalupo (LO) (segno zodiacale della sinusite) per Natale regalava sempre dei profumi.
ma dei profumi da poco: sai quelle sottomarche false fantasiosamente plagiate e anagrammate?
ecco, roba tipo Aqua di Joe, Dolci&Gabbiani, Chantal n°55: cose così.

in genere nessuno protestava, che si sa: a Natale son tutti più buoni.
se qualcuno però faceva un po’ la faccia storta, lui, Nazario Setti di Pesalupo, c’aveva comunque la risposta pronta.

meglio un profumo di merda del puzzo di merda, diceva sempre.


piccola imprenditoria

19 dicembre, 2010

Pino Scotti di Bussana Vecchia (IM) (segno zodiacale dell’odontotecnico) aveva messo su un attività che ci faceva un mucchio di soldi.

allevava bambini con l’apparecchio da noleggiare come controfigure per Io Canto quando c’eran da fare i primi piani sulle bocche.


inquinamento acustico

12 dicembre, 2010

Mino Balconi di Oslavia (GO) (segno zodiacale del Citalopram) era sordo.
però sentiva le voci.
insomma, Mino Balconi di Oslavia era matto, oltre che sordo.

però a me m’aveva sempre fatto ridere questa cosa che era sordo spaccato ma sentiva le voci lo stesso.


non c’è niente da ridere

25 novembre, 2010

marco non soffriva il solletico.
marta soffriva se le facevi il solletico.
lucia era solleticata dall’idea di non soffrire più.

io?
io non ho mai capito chi dei tre avrei dovuto invidiare.


l’importanza del contenitore

3 settembre, 2010

Sonia Dal Bon di Biadene (TV) (segno zodiacale dei Quattro Salti in Padella) era di quelle che non ci piaceva cucinare: mangiava solo cibi in scatola.
ma lei diceva di no.

se li metto sul piatto non son più in scatola, diceva.


manifestazioni di affetto

16 agosto, 2010

Castruccio Cagni di Bobbio (PC) (segno zodiacale del Frontline) c’aveva un tic: in pratica scodinzolava con la coda dell’occhio.

solo quando era contento, però.