trasloco

5 dicembre, 2011

e niente.
si cambia ufficio e da oggi in poi continuiamo qua: http://www.spineless.it/sintetismi

è giusto qui di fronte, attenti solo quando attraversate la strada.
si ringraziano intanto quelli di wordpress.com che ci hanno fatto le pulizie fino ad oggi: da domani toccherà prendere un filippino.

Annunci

per tutta la vita

30 giugno, 2009

Guglielmo Cancelli di Segrate (MI) (segno zodiacale del microprocessore) eran cinquant’anni che lavorava come operatore informatico alla pro-loco.
(il suo compito era premere il tasto ENTER – che sarebbe INVIO).

diceva che lavorare al computer era peggio che sposarsi.
che ogni volta che fai qualcosa quello (il computer, dico) poi ti chiede ma sei sicuro di volerlo davvero fare?
e tu ci devi rispondere per forza sì lo voglio.


la frenesia della vita moderna

1 ottobre, 2007

WordPress mi ha detto:
stai inserendo commenti troppo velocemente: rallenta.

questi robot non hanno più ritegno, nè educazione, nè tantomeno cognizione di chi sia il capo.


prove tecniche di blog al contrario

5 settembre, 2007

oggi si cambia musica.
prima scrivete voi i commenti, poi scrivo io il post.

su, da bravi.


son soddisfazioni

31 agosto, 2007

è che ci sarebbe da ringraziare questo signore qua (o forse questo signore là, che non ho capito bene di chi è stata l’idea) (o forse ci sarebbe da ringraziarli tutti e due che anche questa è una possibilità che meglio non escluderla) (ah, le parentesi invece ho imparato ad usarle da quest’altro tipo qua, ma ancora non son mica bravo eh, usare le parentesi).

che dicevo che ci sarebbe da ringraziarlo quel tipo là non tanto per il link (i link son cose che uno ci si collega) quanto per le splendide parole

” […] perché la concentrazione di idiozie che la banda dei commentatori riesce a inserire nei commenti di un singolo post farebbe invidia a Woody Allen […] ”

che son robe da andarne orgogliosi, cari voi.

(a voler andare a monte) (che a monte ci si vede sempre meglio, se non c’è foschia) (a voler andare a monte la colpa sarebbe che oggi sarebbe il BlogDay) (il blogday sarebbe un giorno che chi c’ha un blog deve scrivere che in giro ci sono un sacco di blog che varrebbe la pena di leggere)

e io giuro.
in giro ci sono un sacco di blog che vale la pena di leggere.
(altri meno, eh)

(anche se ora non mi metto a far l’elenco che per i miei standard in questo post c’ho già messo troppe referenze) (che poi sarebbe una cosa molto chic per dire i link)