push up

17 marzo, 2011

un tête à tête tra le tette.


non c’è niente da ridere

25 novembre, 2010

marco non soffriva il solletico.
marta soffriva se le facevi il solletico.
lucia era solleticata dall’idea di non soffrire più.

io?
io non ho mai capito chi dei tre avrei dovuto invidiare.


l’importanza del contenitore

3 settembre, 2010

Sonia Dal Bon di Biadene (TV) (segno zodiacale dei Quattro Salti in Padella) era di quelle che non ci piaceva cucinare: mangiava solo cibi in scatola.
ma lei diceva di no.

se li metto sul piatto non son più in scatola, diceva.


se non è zuppa è panbagnato

23 giugno, 2010

e invece la Rosa, la nonna di Bisagli, Bisagli quello di Frascati (ROMA) (segno zodiacale del minestrone) (Bisagli, dico, la Rosa non so: era nata a Velletri, la Rosa, ma il segno zodiacale giù in paese non mi era riuscito di trovar nessuno che lo sapesse), gli faceva a Bisagli da piccolo tutte le sere per cena una roba che non era nè zuppa nè panbagnato.

infatti erano bucatini all’amatriciana.


maledetta primavera

17 maggio, 2010

Samantha Pollinetti, di Caldaia di Sopra (SI) (segno zodiacale del cortisone), è allergica alle allergie.
dovreste vederla: ogni volta che c’ha l’allergia, le si arrossano gli occhi, le gocciola il naso e non respira più per l’asma.
una roba gravissima.


carnevale al contrario

24 febbraio, 2010

Mario Paccosi (ai più noto come Lola) di Borgo San Michele (LT) (segno zodiacale del travestito), lavora sulla Salaria tutti i giorni, 24 ore su 24, senza sosta.
e se dico tutti i giorni intendo tutti i giorni: Natale, Capodanno, Ferragosto, non ci sono santi.
si prende un giorno libero all’anno, il martedì grasso, quando la mattina se ne sta a casa in tuta e pantofole con la moglie e i bambini, mentre la sera li porta tutti alla sfilata dei carri: i piccoli vestiti da Gormiti, la consorte a volte da Fantaghirò, a volte da Emma Bonino.
lui invece, maglioncino a collo alto e jeans semplici: molto casual.

vince tutte le volte il premio come miglior costume.


marketing relazionale

14 febbraio, 2009

pensa che culo, mi dicevo cinque minuti fa.
anche quest’anno è andata: se trovo la fidanzata la trovo dopo San Valentino.