sono morto

ieri ho girato l’angolo e mi son trovato di fronte un essere straordinariamente basso con una pistola in mano.
(un bambino, insomma)
mi ha guardato minaccioso e mi ha detto: ora ti ammazzo, BANG!
poi ha aggiunto: sei morto!
ed è scappato, mentre tutti i passanti facevano finta di non aver visto niente.
(maledetta omertà)

io son tornato a casa, mi son seduto sul divano e ho pensato che credevo fosse più tragico, esser morti.
che saranno ormai ventiquattro ore che son morto e quasi mi sembra che non sia successo nulla.

Annunci

7 Responses to sono morto

  1. giarina ha detto:

    dipende da come uno è morto.
    ci son tanti modi di esser morto
    morto che parla
    morto di sonno
    morto in piedi
    più morto che vivo
    un morto al giorno toglie il medico di torno
    il famoso morto domani che diventa gladiatore e fa i film a hollywood, con le tigri e tuttoquanto e diventa una star tipo attore americano.
    dipende.
    non si può mica generalizzare nelle robe da morto.
    siimi più preciso.
    e poi, come ti ha morto quel bambino?
    era una pistola ad acqua
    a biglie colorate
    a pallini di piombo
    a pallottole usate
    a sparacoriandoli
    a bandierina banca

    comunque prova a guardarti allo specchio. se non ti vedi torna così ti dico cosa devi fare.
    tu ce l’hai già un’arpa?

  2. giarina ha detto:

    bianca. lapsus freudiano.

  3. S. ha detto:

    allora.

    mi sa che sono un po’ del tipo il morto che cammina (visto che a casa, comunque, ci son tornato sulle mie gambe, o almeno mi parevan le mie, che se le hanno sostituite hanno fatto un bel lavoro, che non me ne sono accorto).

    il bambino mi ha sparato con la pistola di un compressore, che chissà dove l’aveva rubata (questa gioventù bruciata)

    allo specchio vedo ancora quell’imbecille di me stesso, che devo fare?

    l’arpa ce l’avevo, ma me l’hanno rubata ieri al cinema.
    l’avevo lasciata sulla poltroncina accanto alla mia (che andare al cinema da soli è deprimente), mi son girato un attimo e non c’era più.
    (che mondo di merda)

  4. giarina ha detto:

    se ti interessa ho un’arpa di seconda mano da vendere.

  5. S. ha detto:

    ci sto.
    così nella mia futura carriera di arcangelo ci faccio un figurone.

  6. G+ ha detto:

    ieri l’angolo ha girato addosso a me e mi sono trovato davanti uno molto alto che mi ha guardato con un fare quasi da morto.
    era così morto il suo fare che mi è sembrato vero.
    allora per giocare gli ho puntato il dito come una pistola e gli ho detto “BANG!” e poi “sei morto!” e lui è scappato da me, come se lo fosse.

    io giocavo.

  7. S. ha detto:

    son giochi pericolosi.
    di quelli che uno dei due alla fine ci lascia la pelle.
    (per esempio, c’è uno che ieri un angolo gli ha girato addosso, ma ha preso male le misure e l’ha schiacciato)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: